6 Giugno 2024
06/06/2024 – Florovivaismo: stagione partita positivamente

I cambiamenti climatici e il bio guidano gli investimenti: il caso Tecnovivai

La stagione vivaistica? Per Coldiretti Mantova è partita positivamente, con una buona domanda dall’estero e un’attenzione in crescita nei confronti delle piante come veicolo di benessere, per migliorare la qualità dell’aria e del paesaggio. Il 2024 sembra essersi aperto sotto una buona stella e anche le piogge abbondanti che hanno caratterizzato questa prima parte della primavera non sembrano aver provocato grossi danni.

I cambiamenti climatici guidano gli investimenti delle aziende agricole, anche nel distretto vivaistico di Canneto sull’Oglio, il più importante su scala nazionale nel segmento delle latifoglie. È il caso della Tecnovivai della famiglia Zecchina, realtà consolidata con un centinaio di ettari in pieno campo e 15 ettari con produzione in vaso, tempio della biodiversità con oltre 200 varietà di piante e 25mila alberi, che di recente ha acquistato (in società con un’azienda agricola di Piadena) un cannone anti-grandine per scongiurare i danni provocati da eventi catastrofali.

“Dalla nascita alla vendita una pianta impiega quattro anni – spiega Stefano Zecchina di Tecnovivai – non possiamo correre il rischio che, magari vicino al tempo della commercializzazione una pianta venga danneggiata pesantemente dalla grandine. Solo lo scorso anno abbiamo subito perdite per oltre 500mila euro nei terreni che abbiamo a Torre de’ Picenardi, nel Cremonese”.

Da qui la decisione di acquistare un cannone anti-grandine, uno strumento che provoca un’onda d’urto fino a circa 12mila metri di altitudine, che sarebbe in grado di “rompere” le nuvole ed evitare la formazione grandinigena. Collegato ad una app che riceve informazioni costanti dal meteo dell’aeronautica Militare, è in grado di intervenire automaticamente solo quando il rischio grandine rende necessario lo sparo del colpo a salve.

“Il settore vivaistico, uno dei fiori all’occhiello dell’agricoltura mantovana – commenta il presidente di Coldiretti Mantova, Fabio Mantovani – continua ad investire per restare all’avanguardia e confermarsi leader a livello internazionali, con numeri che sono tornati a crescere nell’export”.

Irrigazione a goccia per il risparmio idrico. Non è l’unico intervento che l’azienda ha compiuto per contrastare gli effetti della tropicalizzazione del clima. “Oltre il 90% dell’azienda è dotato di impianti a goccia per l’irrigazione e recentemente abbiamo installato degli irrigatori con micro-ala gocciolante a bassa pressione per le piante in vaso, che ci consentono un risparmio idrico del 40% e dell’energia elettrica per il funzionamento della pompa di irrigazione del 30% rispetto agli standard convenzionali”, precisa Zecchina.

Il climate change ha ridotto i mesi per la commercializzazione delle piante. “Vent’anni fa, quando ho iniziato nei vivai di famiglia – dice Zecchina - si cominciava a zollare le piante ai primi di ottobre, mentre adesso dobbiamo aspettare la metà di novembre e finiamo al massimo a marzo, con un mese di anticipo, perché le piante hanno anticipato il proprio ciclo vegetale per le temperature più alte”. Un problema che hanno parzialmente risolto estendendo l’offerta di piante in vaso, che hanno così permesso di prolungare la commercializzazione a quasi tutto l’anno.

Primi col vivaio bio. Positiva anche l’apertura al biologico, in cui Tecnovivai ha fatto da apripista. “Abbiamo ottenuto la certificazione dei primi cinque ettari e siamo in conversione con altre tre ettari – prosegue Zecchina -. L’obiettivo è quello di abbinare ad ogni pianta un QR code per mostrare come la pianta è stata allevata, le operazioni e i trattamenti effettuati nel corso della crescita, assolutamente in linea col regime organic, molto apprezzati all’estero, dove maggiore è la sensibilità e l’attenzione verso il bio”. L’azienda oggi esporta il 60% della produzione, con Paesi Bassi, Germania, Belgio, Francia e Spagna ad occupare i primi posti.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi